Soffro di spondiloartrite, capisco la mia malattia

La spondiloartrite è una patologia reumatica di tipoinfiammatorio che colpisce principalmente le inserzioni tendinee e/o dei legamenti. E’ caratterizzata principalmente da danni allo scheletro assiale, ma può provocare anche artriti e problemi a livello di altri organi, tra cui l’occhio.

Sono affetto da spondiloartrite anchilosante (SA); di cosa si tratta?

La spondiloartrite è un reumatismo infiammatorio doloroso localizzato soprattutto alla colonna vertebrale e alle articolazioni del bacino.

Possono essere colpite anche altre articolazioni, come l'anca e la spalla. Generalmente la SA colpisce soprattutto le grandi articolazioni degli arti inferiori.

Quali sono i principali altri segni?

Alcune manifestazioni sono caratteristiche di questa malattia, ad esempio, l'infiammazione delle dita della mano o del piede, che si gonfiano per tutta la loro lunghezza ed assumono il cosiddetto aspetto "a salsicciotto", o la lesione a livello del tallone caratterizzata da dolori chiamati "talalgie".

La SA può avere altre conseguenze; la più frequente riguarda l'occhio, che diventa rosso e dolente, con un offuscamento della vista.

Inoltre, la spondiloartrite può essere associata a malattie della pelle (come la psoriasi) o ad alcune malattie infiammatorie dell'intestino.

Come evolverà la mia malattia?

La malattia procede per accessi. La possibile evoluzione di questa malattia consiste in un irrigidimento progressivo della colonna vertebrale e di alcune articolazioni, che sfocia in un'impotenza funzionale variabile a seconda dei casi.

A volte l'entità del disagio è minima, altre volte negli anni può diventare invalidante, a seconda dell'importanza delle riacutizzazioni infiammatorie e della loro frequenza.

Possono verificarsi riacutizzazioni infiammatorie che regrediscono completamente senza complicazioni. In altri casi, le riacutizzazioni danno corso a complicazioni locali, che possono sfociare nella distruzione articolare.

Oggigiorno, grazie a opportuni trattamenti, non bisogna più temere l'evoluzione "anchilosante" della malattia. È essenziale sottoporsi ad una fisioterapia regolare.

 

Ciascuna spondiloartrite evolve in maniera particolare ed è diversa dalle altre.

Non si può parlare di guarigione, in quanto anche in assenza di crisi per più anni, la malattia può ricomparire in qualsiasi momento.

La spondiloartrite, comunque, di per sé non accorcia la vita.

 

Redazione a cura di "Malice & Co. (Francia)". Traduzione e revisione a cura del Dott. Emilio Romanini.

Indietro

JoomShaper